archivio-news

CookiesAccept

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari alle finalità illustrate nella cookie policy.

Chiudendo questo banner, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie Per saperne di piu'

Approvo

Road Safety Annual Report 2014 dell’OECD

In Italia migliora la sicurezza stradale e con essa diminuiscono i morti della strada (dai 20,5 morti per 100.000 abitanti del 1970 ai 6 del 2012). Questa è una delle conclusioni che è possibile trarre dalla ricca serie di dati storici presentati nel rapporto “Road Safety Annual Report 2014 (IRTAD)” dell’International Transport Forum dell’OECD. I paesi con il minor numero di incidenti stradali per abitante sono l’Islanda, il Regno Unito, la Norvegia, la Danimarca e la Svezia (meno di 3 incidenti stradali per 100.000 abitanti). I paesi che dal 2000 ad oggi sono riusciti più ad aumentare la loro sicurezza stradale sono l’Islanda e la Spagna (-61,7% di incidenti stradali), seguite dalla Danimarca e dal Portogallo. Il maggior numero di incidenti stradali riguarda gli automobilisti, seguiti da incidenti legati ai più deboli tra gli utilizzatori della strada, i pedoni (19% del totale).

Per maggiori informazioni sul rapporto dell’OECD e per scaricare una versione completa del rapporto si rimanda al seguente link:

http://www.internationaltransportforum.org/Pub/pdf/14IrtadReport.pdf

 
 
 

archivio-news

 

tam-tam

 

video-interviste