archivio-news

CookiesAccept

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari alle finalità illustrate nella cookie policy.

Chiudendo questo banner, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie Per saperne di piu'

Approvo

Urban adaptation to climate change in Europe 2016. Transforming cities in a changing climate

Le città europee sono sempre più colpite da eventi estremi connessi con i cambiamenti climatici in atto a livello globale e i cui effetti sono sempre più evidenti a livello locale. Per fare il punto della situazione sulle misure di adattamento e sulle strategie utilizzabili a scala urbana, l’Agenzia Europea per l’Ambiente (EEA) ha pubblicato il rapporto “Urban adaptation to climate change in Europe 2016. Transforming cities in a changing climate”. Il rapporto nello specifico analizza tre differenti approcci di adattamento delle aree urbane: un approccio base, con un orizzonte a breve termine che mira soltanto a contrastare i rischi climatici nel momento in cui questi si manifestano sostenendo così costi elevati legati al ripristino di opere e infrastrutture danneggiate; un approccio “incrementale” che invece pianifica e realizza preventivamente interventi in grado di contrastare e ridurre gli effetti negativi connessi ad eventi estremi con livelli di rischio medio-alti; ed infine un approccio “trasformativo” in cui invece vengono messe in campo soluzioni in grado di contrastare in maniera definitiva eventi estremi anche con tempi di ritorno molto lunghi ma che richiede ovviamente la capacità di pianificare investimenti ed interventi nel lungo periodo.

Per scaricare la versione completa del rapporto e per accedere a tutti i materiali e alle iniziative ad esso connesse si rimanda al seguente link: http://www.eea.europa.eu/publications/urban-adaptation-2016

 
 
 

archivio-news

 

tam-tam

 

video-interviste